Abbiamo recensito per voi Anno Uno, primo volume della Rebirth Collection di Wonder Woman, serie DC Comics scritta da Greg Rucka per i disegni di Nicola Scott.

Trovate la recensione nella parte superiore della pagina e il podcast dopo la sinossi del cartonato (16,8 x 25,6 cm, 160 pp., col., 20,95 Euro) edito da RW-Lion, contenente le storie originariamente pubblicate negli Stati Uniti sulle pagine di Wonder Woman #2, #4, #6, #8, #10, #12, #14.

 

L’isola di Themyscira è un paradiso. Ben lontane dal mondo degli uomini, le Amazzoni conducono una vita di perfezione fisica, mentale ed emotiva… in isolamento. Anche se sono benedette, non conoscono il mondo oltre le loro spiagge. Ma un aereo di un’altra civiltà precipita sull’isola delle Amazzoni, cambiando la loro vita per sempre. La principessa Diana ha vissuto la sua intera vita sulla sua isola paradisiaca. Le sue amiche, le sue istruttrici, sua madre, tutta la sua vita è lì. Ma questa visione improvvisa del mondo esterno agita la sua curiosità. Un intero pianeta grida aiuto. Il mondo intero ha bisogno della sua protezione. E gli dei vogliono solo vederla fallire. Ma Diana di Themyscira è una predestinata. Una donna potente. La donna delle “meraviglie”… Il team creativo che ha reso leggendaria Wonder Woman composto da Greg Rucka (Batman) e Nicola Scott (Segreti sei) riunito per Wonder Woman vol. 1: Anno uno, esplora nuovamente le origini della Principessa Amazzone e dei suoi arcinemici, Ares e Cheetah, in questo volume che contiene Wonder Woman #2, 4, 6, 8, 10, 12, 14.