Francesco Vacca

redattore

Gli articoli di Francesco Vacca

Aggiornato il 23 ottobre 2017 alle 09:52
Una lettera da casa

Nella particolare visione di Don Rosa dell’Universo dei Paperi, gli eventi sono regolati da una ferrea continuity, per cui tutte le storie sue e di Carl Barks (ad eccezione, ovviamente, di casi particolari quali la Saga di Zio Paperone) si svolgono
Il sogno di una vita

Che cosa sogna Zio Paperone di notte? Denaro? Tesori? No. Non quello di Don Rosa, quantomeno, che rivive invece le grandi avventure del suo passato. E il suo amore mai pienamente realizzato con Doretta Doremì. Sviluppata dall’idea suggeritagli da
La prima invenzione di Archimede

Ultima delle storie “celebrative” realizzate da Don Rosa, La prima invenzione di Archimede (Gyro's First Invention), del 2002, festeggia i cinquant'anni dall’esordio dell’inventore Paperopolese. Don Rosa, come sempre in questi casi, non si
La corona dei re crociati

La Saga di Paperon de' Paperoni è un corpus con una continuity ovviamente serrata e dove abbiamo una chiara evoluzione della storyline. È il caso più famoso, ma non l’unico della produzione donrosiana. La Corona dei Re Crociati (The Crown of the
Bassotti contro deposito

Nel corso della sua carriera ventennale, Don Rosa ha avuto modo di festeggiare gli anniversari di tutti i principali personaggi del cast Paperopolese. Il 2001, anno di Bassotti contro deposito (The Beagle Boys vs. the Money Bin), segna i cinquant'anni

Ennesima incursione nel passato di Paperone con il Capitolo 10B di La Saga di Paperon de' Paperoni, intitolato L'astuto papero del varco di Culebra (The Sharpie of the Culebra Cut), uscito nel 2001. Siamo nel 1906 e Don Rosa fa incontrare per la terza

Gli ultimi anni di carriera di Don Rosa sono dedicati perlopiù alla produzione di storie importanti, volte a completare l’affresco narrativo della sua versione dell’Universo dei Paperi. Ciononostante, l’autore trova ancora il tempo per cimentarsi
I tre caballeros cavalcano ancora

Sappiamo che Don Rosa ha delle ferree regole autoimposte per quanto riguarda la sua visione dell’universo dei Paperi; secondo una di queste, il solo materiale barksiano è da considerarsi “canone”, relegando tutto il resto a storie mai accadute. Ogni