Astorina: gli ultimi articoli

Aggiornato il 20 febbraio 2018 alle 08:41
Diabolik Anno LVII n. 3

Il 1° marzo 1963, sulle pagine di L’arresto di Diabolik (terzo numero della serie), faceva la sua comparsa la splendida Eva Kant. Tra un mese, l'affascinante compagna del Re del Terrore festeggerà i suoi primi cinquantacinque anni di vita editoriale. Per
Diabolik

Tra le uscite di Astorina del prossimo febbraio spicca l'inedito di Diabolik, intitolato L'esca. Chi ha buona memoria - o ha già sfogliato il numero di gennaio, Cappio alla gola - sa che il pocket del mese entrante conterrà il capitolo finale di
Diabolik Anno LVII n. 1

Il nuovo anno all'insegna di Diabolik si apre con un'operazione inconsueta da parte di Astorina: l'inedito del Re del Terrore previsto per gennaio 2018, intitolato Cappio alla gola, conterrà la prima parte di una storia che si concluderà nel pocket
Diabolik

Vi avevamo parlato di Sulle tracce di Eva in occasione degli annunci di Astorina per il prossimo mese. L'inedito di Diabolik in uscita a dicembre segna un traguardo impressionante per qualsiasi testata a fumetti su scala mondiale: parliamo dell'episodio
Eva Kant

Astorina ha da poco reso note le uscite di Diabolik relative all'ultimo mese del 2017. Nell'inedito di dicembre, Sulle tracce di Eva, il Re del Terrore si trasferisce nei caldi mari del sud, alla ricerca della sua inseparabile compagna. Matteo Buffagni,
Diabolik

Sarà un novembre ricco di novità e sorprese quello targato Astorina. Non poteva essere altrimenti in concomitanza di Lucca Comics & Games 2017. Il nuovo mese vedrà in edicola l'immancabile inedito, intitolato Nessuno è innocente; troverete
Diabolik

Il 1° novembre 1962 usciva nelle edicole il primo numero di Diabolik: si intitolava Il re del terrore e avrebbe cambiato per sempre la storia del Fumetto italiano. Come saprete, era frutto dell'intuizione geniale di due intraprendenti signore della buona
Diabolik

Il menù Astorina per ottobre propone, come di consueto, il suo parco testate dedicato a Diabolik. Il piatto forte è naturalmente l'inedito del mese, scritto a quattro mani da Mario Gomboli (soggetto), Michele Iudica (soggetto), Andrea Pasini (soggetto