Approfondimenti: gli ultimi articoli

Aggiornato il 24 marzo 2019 alle 02:11
Fullmetal Alchemist: Il conquistatore di Shamballa

Nel 2004, un paio d'anni dopo il lancio del manga Fullmetal Alchemist, lo Studio Bones decise di realizzare una serie televisiva per cavalcarne il successo. L'anime durò solo un anno, e a circa metà del suo percorso dovette inevitabilmente prendere
Spider-Man Un Nuovo Universo

Finalmente abbiamo avuto modo di vedere Spider-Man: Un Nuovo Universo e di assistere a uno degli spettacoli visivi più affascinanti degli ultimi anni sul grande schermo. Quel che molti vi hanno detto e che l'assegnazione del Golden Globe ha recentemente
My Hero Academia

Izuku inizia le lezioni alla Yuei, nonostante non sappia ancora padroneggiare il suo Quirk. Per quanto il setting sia intrigante, l'impressione è che Kohei Horikoshi abbia infranto molte regole degli shonen manga più o meno consapevolmente; non
Ghost Rider di Gary Friedrich

Anni '60: la Marvel Comics, grazie all'estro di Stan Lee, si espande sul mercato americano. Appare chiaro che il Sorridente non possa più occuparsi di tutte le testate, considerati anche i suoi molteplici impegni come editor. Ecco dunque arrivare dal
fantastic four

Se vi chiedessimo di indicarci il nome di un disegnatore che ha fatto la storia della testata Fantastic Four, i primi due che – giustamente – vi verrebbero in mente sarebbero Jack Kirby e John Byrne. Vi è tuttavia un terzo artista che meriterebbe
Rat-Man Enigmistico

Poco prima dell'adozione delle due figlie in Colombia, nel 2009 Leo Ortolani si concedeva esperimenti e progetti originali che richiedevano un quantitativo di tempo e impegno superiore a quello necessario alla realizzazione di un normale albo a fumetti.
ariston banner

Il duo composto da Sara Colaone e Luca de Santis ci ha abituato con i precedenti lavori a una ricercatezza di fonti e citazioni, da In Italia sono tutti maschi alle ricchissime tavole di Leda. Che solo amore e luce ha per confine, edito da Coconino, che
My Hero Academia

Tutti sono speciali, che sarebbe come dire che non lo è nessuno. L'affermazione è del giovane Flash Parr, dal film Gli Incredibili, una delle più argute riflessioni cinematografiche del nuovo millennio sul mondo dei super eroi. Il mercato