Bocca a forma di cuore, la recensione