L’episodio Le cose cambiano era stato aggiunto in corsa da Leo Ortolani, resosi conto che una pentalogia non gli sarebbe bastata per completare la storia della rinascita di Rat-Man. Anche nel completare questa conclusione, l’autore non riuscì a rientrare nei limiti delle sessantaquattro pagine, sforando con una storia di ben settanta tavole; fortunatamente per i lettori, Panini Comics acconsentì a proporre al pubblico un numero di Rat-Man Collection maggiorato ma al solito prezzo.

Nella storia, tutti gli elementi presentati fino a quel punto confluiscono in quello che possiamo ritenere un passaggio fondamentale della saga, descritto dallo stesso Ortolani come il termine del secondo atto, dando così il via alla lunga cavalcata verso il gran finale.

Le figure di Rat-Man e di Valker sono ora più definite, inizia a essere citato lo scontro tra l’Ombra e l’Esercito della Luce e tutti i personaggi iniziano lentamente a dirigersi verso quello che sarà il loro ruolo nell’epilogo della serie.

Come sempre, Ortolani riesce a strappare più di una risata, anche nei momenti più epici, ma è sorprendente lo spessore che al contempo conferisce a personaggi apparentemente creati anche solo per una gag: il buffo Falcoman cela in realtà una commovente riflessione sulla fede e sull’infanzia, qualcosa che difficilmente lascerà indifferenti i lettori di fumetti di vecchia data.

Non possiamo poi non sottolineare alcuni virtuosismi grafici particolarmente ispirati, come la sequenza in cui Rat-Man si risolleva o la doppia tavola con i volti della Luce.

Il titolo E ora… Rat-Man è un richiamo a Ed ora la Cosa, storia dei Fantastici Quattro di cui Ortolani riprende la storica copertina disegnata da John Buscema. Per creare un parallelismo ancora più stretto con il personaggio creato da Stan Lee e Jack Kirby, inizialmente l’autore aveva considerato di intitolare l’episodio “E ora… La Roccia” (ossia il cognome di Rat-Man), ma non avrebbe avuto attinenza con la trama, che invece racconta di come Deboroh torni a vestire i panni del super eroe.

 

 

CHRONO RAT-MAN: