Rat-Man Color Special 33

Il terzo capitolo della Trilogia del Rat-Man, intitolato Catastrofe!, continua a mostrare il passato dell’eroe con le orecchie da topo, tra una breve apparizione di Padre Angelini e un bar che omaggia il webmaster della Official Rat-Man Home Page. Leo Ortolani, inoltre, non si lascia sfuggire l’opportunità di lanciare una frecciatina alla RAI riguardo la serie animata, interrotta bruscamente dopo sole tre settimane di programmazione.

Mentre assistiamo agli esordi della “relazione” tra Cinzia e Rat-Man, scopriamo che Joseph Klavius (il precedente padrone di Arcibaldo) viene definito “l’uomo che ha creato i supereroi”, affermazione enigmatica che fa il paio con la presenza nella sua villa di un quadro raffigurante la Squadra Segreta.

Rat-Man, intanto, continua a soffrire per il fatto che gli abitanti della Città Senza Nome sembrano ignorare il suo operato come supereroe, tanto da ritrovarsi paralizzato; troverà supporto nel Maestro, di ritorno in versione olografica all’interno della Caverna della Disperazione.

Se il buffo protagonista è bloccato, Il Rat-Man è sempre più attivo e addirittura cresciuto rispetto alle sue prime manifestazioni, apparentemente alimentato da rabbia, frustrazione ed egocentrismo: trattasi di una rivelazione importante nella saga di Ortolani, che in qualche modo getta le fondamenta per l’epilogo che verrà realizzato dieci anni dopo.

Se negli episodi precedenti Leo Ortolani si è ispirato soprattutto a Jack Kirby e Frank Miller per caratterizzare graficamente Il Rat-Man, in questo numero è fortemente influenzato dal Superman della Golden Age, citato esplicitamente nella copertina che omaggia quella di Action Comics #1.

 

CHRONO RAT-MAN: