Quindici anni fa fu Star Rats. Nove anni fa arrivò Star Rats Episodio I. Oggi, complice l’imminente nuova trilogia di Guerre Stellari, Leo Ortolani realizza il sogno di molti suoi fan pubblicando l’attesissimo Star Rats Episodio II.
La maggior parte degli albi fuori serie realizzati dal fumettista sono prettamente umoristici e lasciano alle “parodie” pubblicate sulla testata bimestrale il compito di sperimentare soluzioni narrative più interessanti, vicende originali e sperimentazioni più interessanti.
Le pubblicazioni diverse dalla Rat-Man Collection (come Star Rats, Il Signore dei Ratti, Allen, Ratolik…) sono stati uno spazio per Ortolani per ritagliarsi un po’ di leggerezza, creando un prodotto che puntasse soprattutto sulla comicità, magari in grado anche di catturare nuovi lettori casuali che poi scopriranno le sue altre opere.
Segue lo stesso filone anche questo Una Rottura di Cloni, fumetto che ha il merito di far ridere, e molto: gli Star Rats precedenti erano simpatici, ma questo Episodio II può contare su un numero di gag di ottima fattura degne del migliore Ortolani. Molto efficace l’utilizzo di tormentoni e rimandi a battute dei capitoli precedenti, inseriti ignorando il lungo intervallo di tempo trascorso da essi e proprio grazie a questo stratagemma sembra siano passati meno anni…
È particolare lo sviluppo della vicenda di Pietreppaolo, che prosegue sulla scia della trama di Star Wars Episodio II, pur prendendone le distanze; Ortolani in un articolo lo giudica esplicitamente uno dei peggiori film che abbia mai visto, con passaggi poco logici e una sceneggiatura discontinua e banale, ed è evidente come l’autore abbia cercato a modo suo di rimediare aggiustando la struttura della storia, pur trovandosi sempre alle prese con una parodia.
Emozionante rivedere Dark Mouse, personaggio che era apparso in una storiella solo in parte legata a Star Rats, ma che è stato qui reintegrato con un ruolo di rilievo in modo davvero ingegnoso. Buoni come al solito i buffi disegni, che riescono da soli a strappare qualche risata, come nel caso della versione a fumetti del Dooku di Christopher Lee, sintetizzato alla perfezione e reso per certi versi quasi più espressivo.
La battaglia contro il Lato Oscuro però non è ancora conclusa e, si spera per il prossimo anno, Star Rats Episodio III avrà il compito di fare da ponte tra questa nuova trilogia e lo Star Rats originale… anche stavolta confidiamo nella puntualità di Ortolani.