L’ultima storia di Don Rosa a essere pubblicata nel 1991 è Zio Paperone e l’isola alla fine del tempo (Island At The Edge Of Time).

Le quattordici tavole del fumetto riportano in scena, come avversario dello Zione, Cuordipietra Famedoro, qui alla sua terza apparizione in un’avventura creata dall’autore del Kentucky. La trama vede i due miliardari contendersi un’isola del pacifico con un singolare vulcano che erutta oro!

Zio Paperone e l'isola alla fine del tempo

Lo schema è piuttosto classico, con i due magnati che si danno battaglia circa il possedimento dell’isola, sfruttando minuzie legali per decidere chi dei due sia arrivato prima sul territorio e possa accaparrarsela di diritto; in questo caso giocano sul fatto che il luogo è tagliato a metà dal 180° meridiano, linea del cambio di data.

La vicenda è alleggerita, come sempre, dal ruolo di Paperino, ridotto (forse un po’ troppo) a mera spalla comica per gag slapstick; mentre – come già visto in altri casi fin dalle storie di Carl Barks – tocca ai nipotini risolvere la situazione, paradossalmente i più adulti e maturi tra i personaggi implicati nella vicenda.

Da buone Giovani Marmotte, Qui, Quo e Qua riconoscono che, in base agli stessi parametri decisi dai due fantastiliardari, l’isola è di diritto proprietà degli abitanti del luogo; i quali, ovviamente, si sottintende che ne faranno un uso migliore di quello che ne avrebbero fatto Zio Paperone e Cuordipietra.

 

D.U.C.K. HUNT

Come in numerosi altri casi, la dedica a Carl Barks è presente sia nella vignetta d’apertura, in basso a destra tra la schiuma delle onde, che nella copertina dedicata, sugli anelli metallici del gommone dei paperi.

 

CHRONO DON ROSA: