Come già accennato in occasione di storie precedenti, Don Rosa si diverte a giocare con le leggi della fisica mettendo i Paperi in situazioni estreme da questo punto di vista e sviluppandone le conseguenze in maniera coerente, riuscendo a divertire in modo interessante. È questo il caso di Paperino in: Tempo rubato (On Stolen Time), del 1991.

La premessa: Archimede ha inventato un congegno in grado di fermare il tempo eccezion fatta per chi si trova entro dieci metri da esso. I Bassotti lo rubano e cominciano a svaligiare comodamente il deposito di Zio Paperone.

Ciò che è gestito magistralmente, in questa storia, sono le conseguenze di questa estrema dilatazione del tempo: i Bassotti, che fanno uso dello Stopwatch di Archimede agiscono in quello che, secondo la teoria della relatività di Einstein, è un quadro di riferimento differente da quello del resto del mondo, Paperi inclusi.

Fondamentalmente è la stessa teoria alla base del paradosso dei gemelli, ma portata alle estreme conseguenze, per cui il tempo – per l’osservatore in movimento – non solo sembra scorrere più lentamente, ma addirittura si ferma.

farfallaQuesto cosa vuole dire? Che secondo complicate equazioni relativistiche, un oggetto per cui il tempo fosse fermo acquisirebbe una massa enorme. E, su questo, Don Rosa costruisce tutte le gag del fumetto: da Paperino che sbatte contro una farfalla in volo, ai bassotti che camminano su uno stormo di uccelli per sfuggire all’inseguimento dei Paperi (entrati con l’inganno nel raggio dello Stopwatch).

Zio Paperone, ovviamente, è sempre un passo avanti. Quello che sembra uno svantaggio incolmabile può essere recuperato, se si prevede come un oggetto di massa pressoché infinita si comporti al ritornare dello scorrere del tempo e quindi nel momento in cui le normali proprietà fisiche vengono ripristinate.

Se i Bassotti ci avessero pensato, forse avrebbero evitato di disattivare lo stopwatch sopra un pavimento… di biglie di marmo!

 

D.U.C.K. HUNT

In questa storia la tradizionale dedica a Carl Barks è assente… almeno nelle pagine della storia. La sigla D.U.C.K., infatti, si trova nell’illustrazione di copertina dedicata.

 

Tempo Rubato

 

CHRONO DON ROSA: