La versione originale di questo articolo è stata pubblicata lo scorso gennaio su BGeek.it

 

 

La storia finora…

Se avete vissuto sulla Terra negli ultimi mesi sicuramente saprete che l’Universo Marvel è morto. Dopo l’ultima catastrofica Incursione in cui si sono scontrate Terra-616 (l’universo classico) e Terra-1610 (quello Ultimate), i 75 anni di storia della Casa delle Idee sono andati distrutti, dispersi nel nulla. I tentativi di Reed Richards, Pantera Nera, degli Illuminati e della Cabala sono valsi a nulla. Tutto è finito. Ma qualcosa si è salvato. Un uomo ha fatto suo il potere degli Arcani e si è erto a Dio, creatore di un nuovo mondo. Un mondo che si chiama Battleworld. Questo pianeta è stato creato da Victor Von Doom ed è composto da frammenti di mondi distrutti del Multiverso, assemblati dall’incommensurabile potere donato a Destino da Molecola.

Secret Wars #3, coverNon solo Battleworld: anche qualche altro elemento è sopravvissuto a questa apocalisse. Nelle pagine di Secret Wars 3, assistiamo all’entrata in scena di altri superstiti. Dalle realtà 616 e 1610 ritroviamo Spider-Man (Terra-1610), Reed Richards (Terra-1610) e i membri della Cabala, anche Reed Richards, Pantera Nera, Spider-Man (Terra-616), la nuova Thor, Capitan Marvel, Ciclope (con i poteri dell’entità cosmica Fenice) e Star-Lord dei Guardiani della Galassia.

Mentresi va ad ampliare il cast di protagonisti di questo maxi-evento iniziamo a conoscere anche i vari domini che compongono Battleworld, le diverse realtà in cui ritroviamo i nostri eroi preferiti ma anche le serie minacce alla stabilità del nuovo mondo creato da Destino. In questa prima settimana di pubblicazioni Panini Comics legate a Secret Wars ci addentriamo nei domini della ReggenzaNuova Arcadia, Utopoli, Timely, Doomgard, le Terre Verdi, Dystopia, la Monarchia di M, Doomstadt, l’Impero dell’Hydra, la Zona di Guerra e Tecnopoli. Inoltre, assisteremo agli ultimi giorni di personaggi quali Devil, il Punitore, Loki, Ms. Marvel e altri.

Ma partiamo subito con:

 

Amazing Spider-Man presenta: Rinnovare le promesse 1 

Amazing Spider-Man: Renew Your Vows #1, coverLa storia che tutti i fan di Spider-Man attendevano da anni. La famiglia Parker al gran completo. Peter e Mary Jane felicemente sposati e genitori delle piccola Annie. Ci troviamo nel dominio denominato la Reggenza, in cui gli eroi superstiti si interrogano sul destino dei loro colleghi misteriosamente scomparsi. Peter divide le sue intense giornate tra il ruolo di marito e padre affettuoso, il lavoro come fotografo al Daily Bugle e le sue ronde notturne come Spider-Man. Il carico di lavoro è aumentato ora che alcuni eroi sono scomparsi e ben presto la città di New York e il decimato gruppo di Avengers dovranno affrontare un’evasione dal carcere di Ryker’s Island, oltre a una nuova minaccia che risponde al nome di Il Reggente, alias Augustus Roman, Presidente della Empire Unlimited. In questo primo numero di Rinnovare le promesse, Spider-Man dovrà, inoltre, difendere la sua famiglia dalla sua nemesi, Venom.

Dan Slott è stato l’artefice della rinascita dell’Uomo Ragno dopo la controversa saga Soltanto Un Altro Giorno e in queste nuove avventure è abile ad abbinare al mood scanzonato e goliardico tipico delle storie classiche dell’Arrampicamuri una componente nuova, mai esplorata prima: la responsabilità dell’essere padre. Non mancano azione e i soliti siparietti con J.J. Jameson, qui di nuovo alla guida del Bugle con Joe Robertson e il cronista d’assalto Ben Urich.

L’albo contiene anche due storie legate a Secret Wars,Ragnoverso: Zone di Guerra e Gli ultimi giorni di Silk. Protagoniste di queste due storie sono Spider-Gwen e Silk, eroine salite alla ribalta durante il recente eventoRagnoverso. La prima si ritroverà in un mondo alternativo in cui sia lei che suo padre sono morti, e dovrà indagare sul sindaco di New York nonché capo di una potente società multimiliardaria, la OZCorp. Parliamo, ovviamente di Norman Osborn. Silk, invece, continuerà a cercare la propria famiglia e dovrà fronteggiare la regina del crimine della Grande Mela, la Gatta Nera, in quelli che sono i suoi ultimi giorni.

 

Avengers presenta: A-Force 1

A-Force #1Arcadia è un’isola di Battleworld governata dalla Baronessa She-Hulk. A difesa di questo regno troviamo la squadra A-Force, team tutto al femminile capitanato dalla stessa Jennifer Walters e composto, tra le altre, da Carol Denver (Capitan Marvel), Jessica Drew (Spider-Woman), Nico Minoru (Sorella Grimm), Alison Blaire (Dazzler), America Chavez (Miss America) e la dea norrena Loki. Durante uno dei pattugliamenti giornalieri di Arcadia, lo scontro con una misteriosa creatura marina porterà A-Force a perdere uno dei suoi membri: la sfrontata esuberanza di America Chavez sarà la causa della sua condanna alla detenzione presso la prigione dello Scudo. Mentre She-Hulk cercherà di scoprire la provenienza di questo mostro incontrando i Sub-Mariner, l’affranta Dazzler farà un insolito incontro con un nuovo personaggio.

Un team di Vendicatori come mai si era visto prima. Azione, avventura e dinamiche di gruppo sono i temi che Marguerite Bennett e G. Willow Wilson inseriscono in questo filone “tutto al femminile” che nel recente passato ha portato alla realizzazione alla Casa delle Idee di ottime serie quali Ms. Marvel, Angela: L’Assassina di Asgard, She-HulkElektra.

Si respira un’aria completamente diversa nel regno di Utopoli, al cui comando troviamo Hyperion e il suo Squadrone Sinistro impegnato nell’annessione delle provincie circostanti. Warrior Woman, Dottor Spectrum, Nottolone e Trottola sono cattivi, spietati e siamo pronti a dubitare della loro fedeltà al loro sovrano. La loro spregevole condotta li esporrà al controllo di Iron Thor, membro del Corpo dei Thor. L’uccisione di quest’ultimo aumenterà l’agitazione in seno allo Squadrone che dovrà trovare subito il colpevole prima che Destino emetta la sua sentenza di morte.

Insomma, non tutti i regni di Battleworld sono così luminosi come Arcadia e pagine così dirette e ricche di violenza come quelle scritte da Marc Guggenheim per le matite di Carlos Pacheco ce ne forniscono una brutale testimonianza.

A concludere questo volume troviamo 1872, miniserie scritta da Gerry Duggan per le matite di Nik Virella. Ci allontaniamo dalle ambientazioni supereroistiche a vantaggio del caro, vecchio selvaggio West. In questa insolita cornice assistiamo alle vicende del dominio denominato Timely, governato da Rozzon e protetto dallo sceriffo Steven Rogers. Gli eroi della Marvel nella loro versione West, e non possiamo non applaudire all’ottimo lavoro in fase di scrittura di Duggan che ha caratterizzato i diversi personaggi con gli aspetti noti a tutti i lettori della Casa delle Idee.

La narrazione è condotta in prima persona dal giornalista Ben Urich in questa storia che rappresenta sicuramente l’esperimento più riuscito e innovativo dell’albo.

 

Iron Man Presenta: Civil War 1

Civil War #1, copertina di Leinil Francis YuCivil War, evento Marvel scritto da Mark Millar e disegnato da Steve McNiven, è stata sicuramente un punto di snodo importante per la storia editoriale e narrativa della Casa delle Idee. Nel dominio Zona di Guerra troviamo Tony Stark e Steve Rogers provati dalla Guerra Civile dei Supereroi, ancora lontana da una conclusione. Il regno è diviso in due, a est c’è Ferro, parte governata da Iron Man; ad ovest regna Capitan America, nella zona chiamata Blu. La pima risponde a leggi ben precise, ferree, che hanno creato una nazione sicura. Blu ha solo due leggi, in realtà ogni comunità bada a se stessa. Nonostante tutto c’è qualcuno che ancora crede sia possibile la pace. Si tratta di Miriam Sharpe, madre di una delle vittime della Guerra Civile, che convoca un incontro tra Tony e Steve per sancire finalmente la fine delle ostilità. Ma qualcosa andrà storto e tutto diventerà ancora più difficile.

Questa miniserie, scritta da Charles Soule e disegnata da Leinil Francis Yu, rappresenta un esperimento davvero riuscito di recuperare una saga divenuta storica. Si avverte all’interno la stessa una certa tensione, disperazione e il coinvolgimento che caratterizzava l’originale. In questo dobbiamo riconoscere il merito di Soule, uno degli autori più bravi in circolazione, che non ha paura di maneggiare parte della storia Marvel, abile a recuperarne il mood e ampliarlo in questa stupenda storia.

Tecnopoli è il nome dell’altro regno teatro della seconda avventura di questo albo, scritta da James Robinson e disegnata da Marcio Takara. Armor Wars parla del Barone Tony Stark e della distopia tecnologica che regna incontrastata. Tony dovrà fare i conti con l’azienda di suo fratello Arno, geloso, bramoso del potere del fratello e disposto a tutto pur di prenderne il posto. Sullo sfondo si staglia la controversa figura del criminale Kingpin e di Jim Rhodes, tecnologico Thor al servizio del Barone. Questa volta la polizia di Tecnopoli dovrà indagare sull’uccisione di Peter Urich, alias Spyder-Man, fidanzato con Kiri Oshiro, a sua volta protagonista della storia di questo primo numero. Lettura piacevole dal sapore steampunk impreziosita dalle matite di Takara.   

 

Hulk presenta: Planet Hulk 1

Planet Hulk #1La testata dedicata ad Hulk ospita due storie ambientate rispettivamente nei domini di Terre VerdeDystopia. Partiamo con Planet Hulk, di Sam Humphries (testi) e Marc Laming (disegni), storia che ha come protagonista il Capitano Steve Rogers. In questa realtà Steve è un gladiatore che partecipa ai tornei organizzati nel Killseum insieme al suo fido T-Rex Devil. Ad animare il suo spirito e guidarlo in questo sanguinario gioco, la voglia di ritrovare il suo compagno d’armi Bucky Barnes. Per fare questo, però, dovrà recarsi nel Regno del Fango ed eliminare il Re Rosso.

Una delle versioni future di Hulk, il Maestro, è il protagonista della seconda storia, scritta da Peter David per i disegni di Greg Land, intitolata Futuro Imperfetto. Il Maestro è il Barone del dominio Dystopia e dovrà difendere il suo potere contro una rivolta capeggiata dalla mutante Ruby Summers. A nulla valgono gli sforzi dei ribelli, ma quando ormai il Maestro sembra aver preso il sopravvento, una sorpresa si cela pronta ad entrare in azione. È tempo di distruzione!

Sicuramente uno degli albi più ricchi di azione e colpi di scena, con due team creativi di assoluto valore.

 

Incredibili Avengers presenta: House of M 1

House of M #1Alla fine è successo. La razza mutante ha spodestato l’umanità e ora non c’è più scampo per essa nel dominio della Monarchia di M, sul quale regna incontrastato Re Magnus. Casate in Guerra è scritta da Dennis Hopeless e disegnata da Marco Failla. Per i pochi superstiti della comunità supereroistica riuniti nel Bar di Josie’s nel quartiere umano di Genosha, è giunto il momento di sferrare l’ultimo e decisivo attacco  al monarca, ma le Sentinelle sono pronte a intervenire per sedare ogni iniziativa di ribellione. Nel frattempo, all’interno della famiglia reale seguiamo le vicende dei figli di Magnus, Pietro e Lorna. Ci si può fidare del figlio di Magneto mandato dal padre stesso a trattare la pace con Namor, Re di Atlantide?

Sulle pagine di Runaways – Gioventù di Destino, invece, Noelle Stevenson (testi) e Sanford Greene (disegni) ci accompagnano tra i banchi dell’Istituto Victor Von Doom per Giovani Dotati. Un percorso di studi che condurrà i migliori studenti a far parte dell’Èlite di Destino. Tra i giovani criminali troviamo anche una Jubilee vampira, Pixie, Skaar, Amadeus Cho, BuckyCloak e Dagger. Una lettura diverte e spensierata, che anticipa Gli ultimi giorni di Ms. Marvel.

La disastrata vita sentimentale di Kamala Khan si incrocia con il destino del nostro pianeta, in una storia scritta da G. Willow Wilson per le matite di Adrian Alphona. Una delle serie più belle si carica di reale drammaticità negli istanti che precedono l’Incursione finale, e l’incontro con la precedente Ms. Marvel segna le pagine finali.

 

Thor presenta: Thors

Il braccio armato della legge divina, il braccio armato di Destino. In questa miniserie, scritta da Jason Aaron e disegnata da Chris Sprouse, conosciamo i Thor, uomini e donne ritenuti degni di impugnare un martello con il quale difendere la pace creata da Destino. Impegnati nelle continue ronde nei diversi domini di Battleworld, ben presto dovranno affrontare una minaccia che sta decimando il Corpo dei Thor: cinque donne ritrovate morte nell’ultima settimana. Bisogna indagare e, soprattutto, fare in fretta.

Completa l’albo una storia incentrata sugli Ultimi giorni di Loki. Assistiamo agli ultimi istanti del Padre degli Dei, Odino, e degli abitanti di Asgard. A cosa porteranno le macchinazioni di Loki? Cosa ha in mente il Dio delle Storie?

 

Capitan America presenta: Hail Hydra 1

Haill Hydra #1Rick Remender e Roland Boschi sono gli autori di Hail Hydra, miniserie ambientata nell’Impero di Hydra. Barone di questo dominio è Arnim Zola, mentre il protagonista, invece, è Ian Rogers, figlio biologico di Zola, ma adottato e cresciuto da Steve Rogers. Terra-616 lo ha conosciuto anche come Nomad, compagno di battaglia del Nuovissimo Capitan America. Ian si ritrova proiettato in una nuova realtà in cui l’Hydra regna incontrastata. Il regime autoritario e militare è perfettamente reso dalle atmosfere cupe delle tavole di Boschi, e Remender è abile nel tessere una bella storia ricca di colpi di scena e azione.

Un gruppo di criminali contro Destino, composto da Electro, Magneto, Moonstone, Jack LanternaLady Deathstrike, Crossbones e il Soldato d’Inverno, per avere salva la vita dovranno condurre a termine una missione quasi impossibile: cercare oltre lo Scudo le prove della morte del TeschioRosso. La sua figura infatti sta diventando un simbolo d ribellione nei confronti del creatore di Battleworld e certe idee devono essere estirpate dalle menti della gente che soffre per evitare che diventino il vero carburante di una rivolta. Il Teschio Rosso è realmente morto? O qualcosa di terrificante sta per abbattersi su Destino?

 

Thors #1, cover