A maggio, pochi giorni dopo l’uscita nelle sale di Captain America: Civil War dei fratelli Russo, la Casa delle Idee lancerà il suo megaevento del 2016, vale a dire il sequel di Civil War, miniserie di sette numeri scritta da Mark Millar e disegnata da Steve McNiven che esattamente dieci anni fa sconvolse l’Universo Marvel con la Guerra Civile dei supereroi.

 

Marvel: le novità e le più belle copertine

 

CIVIL WAR II

Cominciamo proprio dalle pubblicazioni connesse a Civil War II, storia che verrà raccontata principalmente sulla miniserie omonima scritta da Brian M. Bendis e disegnata da David Marquez, team creativo importato dalla collana ammiraglia del rilancio All-New, All-Different Marvel: Invincible Iron Man. Il numero #0 di Civil War II è però disegnato da quello che forse è il disegnatore Marvel più talentuoso e amato degli ultimi anni, Olivier Coipel, che firma anche la copertina regolare; la variant è invece realizzata dall’artista del megaevento precedente, Secret Wars, vale a dire Esad Ribic. Con Marquez impegnato nella seconda Guerra Civile dei Supereroi, tocca a Mike Deodato Jr. prendersi cura di Invincible, mentre l’altra testata del Vendicatore dorato, International Iron Man, continua a essere illustrata dal titolare Alex Maleev. Le due serie scritte da Bendis e dedicate a Tony Stark sono i veri e propri prologhi a Civil War II, il cui primo numero uscirà a giugno.

 

AVENGERS: LE SQUADRE

A un mese dall’esplosione di Civil War II, A-Force cambia team creativo: la serie degli Avengers al femminile da maggio sarà scritta Kelly Thompson (Jem and the Holograms) e disegnata da Ben Caldwell (Prez). Da segnalare anche l’avvicendamento artistico su Uncanny Avengers di Gerry Duggan: Ryan Stegman lascia infatti le redini della serie a Pepe Larraz, giusto in tempo per riprendere le trame della graphic novel Avengers: Rage of Ultron, in parte disegnata proprio dal disegnatore madrileno.

 

AVENGERS WORLD

La sezione incentrata sui singoli Avengers si apre con il grande debutto di Captain America: Steve Rogers, collana dedicata all’originale Sentinella della Libertà, di nuovo giovane e aitante nel suo 75° anniversario, scritta da Nick Spencer (anche autore della “sorella” Captain America: Sam Wilson) e disegnata da Jesus Saiz (The Brave and the Bold). Capitolo disegnatori: anche a maggio The Mighty Thor di Jason Aaron non sarà disegnata da Russell Dauterman ma da Rafa Garres; Vision #7 del partente Tom King accoglie invece Michael Walsh (Secret Avengers) al posto di Gabriel Hernandez Walta. La già citata Captain America: Sam Wilson è invece passata nelle mani di Angel Unzueta dopo l’apporto di Paul Renaud.

 

RAGNOVERSO

Per quanto riguarda le serie ragnesche, da segnalare il passaggio di consegne da Nick Bradshaw a Andre Araujo su Spidey, serie dedicata agli esordi di Peter Parker scritta da Robbie Thompson (Silk). Su Amazing Spider-Man #12 di Dan Slott e Giuseppe Camuncoli va in scena il ritorno del Reggente, villain che abbiamo conosciuto sul tie-in di Secret Wars Rinnovare le promesse.

 

SPIDER-WOMEN

A maggio si conclude l’evento ragnesco al femminile Spider-Women che coinvolge le collane Spider-Gwen di Jason Latour e Bengal, Silk di Robbie Thompson e Taba Ford, Spider-Woman di Dennis Hopeless e Joelle Jones; chiude il crossover lo speciale Spider-Women Omega #1, scritto dai tre sceneggiatori e disegnato da Nico Leon. Tutte le copertine regolari sono firmate dalla lanciatissima Yasmine Putri.

 

MARVEL COSMIC

A maggio Guardians of Infinity, la serie di Dan Abnett e Carlo Barberi con protagonisti i Guardiani della Galassia di diverse epoche, ospita la storia breve di Eric Palicki e Paolo Villanelli incentrata sul team-up Kitty Pryde e Gamora. Captain Marvel #5 è invece stranamente scritto da Tara Guggenheim: che fine hanno fatto Michele Fazekas e Tara Butters? Il quinto numero di Rocket Raccoon and Groot, con testi di Skottie Young, è invece disegnato da Jay Fosgitt. Per quanto concerne Nova, serie sceneggiata da Sean Ryan, R.B Silvia dà il cambio a Cory Smith. Ancora nessuna notizia sulla serie regolare di Gamora firmata da Nicole Perlman

 

WEIRDWORLDS

Con la chiusura di Black Knight, nell’angolo mistico-fantasy della Marvel permangono solo tre serie regolari: Doctor Strange di Jason Aaron e Chris Bachalo, Scarlet Witch di James Robinson e (per questo mese) Marguerite Sauvage e Weirdworld di Sam Humphries, disegnata dal divino Mike Del Mundo.

 

SQUADRONE SUPREMO

Sempre più gremita, invece, la divisione dedicata agli eroi del nuovo Squadrone Supremo: all’ammiraglia di James Robinson e Leonard Kirk e Hyperion di Chuck Wending e Nik Virella (che apprendiamo ora essere una lei, Nicole), si aggiunge Nighthawk, collana regolare dedicata al “Batman” dello Squadrone. Le nuove avventure di Kyle Richmond saranno scritte da David Walker (Power Man and Iron Fist) e disegnate da Ramon Villalobos (E come Extinzione).

 

GLI EROI URBANI

Anche le serie urbane della Casa delle Idee sono in crescita. Dopo Moon Knight di Jeff Lemire e Greg Smallwood, ecco la nuova testata dedicata a Frank Castle: The Punisher debutta a maggio con i testi di Becky Cloonan e i disegni del veterano Steve Dillon. Daredevil #7, scritto da Charles Soule, accoglie il nostro Matteo Buffagni, già ammirato su Amazing Spider-Man (e Diabolik per Astorina); dello stesso sceneggiatore-avvocato è la miniserie di quattro numeri Daredevil/Punisher, illustrata da Szymon Kudranski.

 

S.H.I.E.L.D.

Persa Howling Commandos of S.H.I.E.L.D. nel bel mezzo degli eventi del crossover Avengers: Standoff, le serie dedicate alla forza di pace dell’Universo Marvel si riducono a due: Agents of S.H.I.E.L.D., di Marc Guggenheim e German Peralta, e Mockingbird di Chelsea Cain e Kate Niemczyk.

 

INUMANI

Chiusa l’esperienza di Karnak, restano le due collane strettamente connesse al mondo degli Inumani, Uncanny Inhumans e All-New Inhumans, scritte da Charles Soule. La prima uscirà ben due volte a maggio, ed entrambi i numeri saranno disegnati da Kev Walker (Avengers Arena); la seconda riaccoglie il titolare Stefano Caselli (Avengers: The Initiative). Chiude la mini-gallery la copertina del settimo numero di Ms. Marvel, al solito sceneggiato da G. Willow Wilson e disegnato dal tornante Takeshi Miyazawa.

 

IL SOTTOBOSCO MUTANTE

Ancora non crescono di numero i progetti mutanti della fase All-New, All-Different Marvel. Segnaliamo la permanenza di Ken Lashley su Uncanny X-Men al posto di Greg Land, in occasione della storyline Apocalypse Wars, e quella di Marcio Takara su All-New Wolverine in sostituzione di David Lopez.

 

DEADPOOL

Inaspettatamente il Mercenario Chiacchierone, reduce del successo al box office, viene coinvolto nell’evento mistico primaverile della Marvel: dopo lo speciale dedicato al Dottor Strange, ecco Deadpool: Last Day of Magic, confezionato dal team creativo della serie regolare di Wade Wilson, Gerry Duggan e Scott Koblish; il numero #11 di Deadpool sarà invece disegnato dal grande Matteo Lolli. Con Deadpool: Masacre #1, la Marvel ripropone in inglese la storia pubblicata tempo fa su Deadpool 3.1, albo completamente in spagnolo che introduceva il Deapool messicano: Masacre, appunto. Spazio poi a Unbelievable Gwenpool, la serie dedicata alla versione femminile del Nostro che a maggio si presenta con due uscite: la seconda di Christopher Hastings e Gurihiru, e un numero #0 che raccoglie le storie brevi a suo tempo edite su Howard The Duck, dello stesso team col supporto di Danilo Beyruth.

 

MARVEL COMICA

La notizia è che il grande Kevin Maguire disegnerà il settimo numero della serie umoristica principale della Casa delle Idee, Howard The Duck, scritta da Chip Zdarsky; sua anche la copertina, in tandem con il titolare Joe Quinones.

 

LE ALTRE SERIE ALL-NEW, ALL-DIFFERENT MARVEL

Nel “gruppo misto” della serie Marvel, un altro attesissimo esordio: dalle ceneri di Standoff, ecco il ritorno dei Thunderbolts originali, questa volta guidati dal Soldato d’Inverno. La nuova serie è firmata dagli esordienti Jim Zub e Jon Malin e vanta una variant cover del co-creatore del gruppo, Mark Bagley. Su Totally Awesome Hulk #6 di Greg Pak latita ancora Frank Cho, nuovamente sostituito da Mike Choi. Su Astonishing Ant-Man #8 di Nick Spencer è invece Brent Schoonover (Howling Commandos of S.H.I.E.L.D.) a prendere il posto di Ramon Rosanas; da ormai un paio di mesi è invece Rhoald Marcellius il disegnatore di Contest of Champions di Al Ewing, con il titolare Paco Medina impegnato solo sulle copertine.

 

UNA GALASSIA LONTANA LONTANA…

Niente da segnalare in ambito Star Wars, se non la conclusione di Obi-Wan & Anakin, miniserie scritta da Charles Soule e disegnata dal nostro Marco Checchetto. Si accettano scommesse su quale sarà il nuovo progetto dell’artista de L’Impero a Pezzi

 

LE SERIE EXTRA-MARVEL

Dulcis in fundo, ecco le copertine delle serie edite dalla Casa delle Idee ma completamente slegate dalla continuity Marvel, come pure da quella di Star Wars. Nessun nuovo titolo a maggio, ma un graditissimo ritorno: quello di Scarlet, serie creator-owned di Brian M. Bendis e Alex Maleev.

 

 

 

Fonte: CBR