Due serie giungono al termine del proprio percorso in casa Marvel. Si tratta di Angela: Queen of Hell e Howling Commandos of S.H.I.E.L.D., testate i cui protagonisti già hanno trovato altra collocazione. Dum Dum Dugan, che ha brevemente guidato il team di mostruosi agenti segreti dello S.T.A.K.E., entra nel cast di comprimari di New Avengers, mantre Angela sarà presto impegnata come guardia del corpo del meno affidabile dei suoi fratelli in Vote Loki.

In entrambi i casi, la chiusura è stata annunciata sulle pagine dei rispettivi titoli. Marguerite Bennett ha scelto un approccio meta-narrativo, facendo dire ai propri personaggi che il commento di Tom Brevoort, che ha definito il fumetto “il titolo più letterario della Marvel”, era un suicidio editoriale e mettendo in bocca ad Angela una battuta in cui afferma che il sesto è il penultimo numero della serie. Le vignette in questione le trovate in fondo a questo articolo.

Ecco invece il messaggio di Frank Barbiere e Brent Schoonover per i lettori di Howling Commandos of S.H.I.E.L.D.

 

Howling Commandos of S.H.I.E.L.D.Voglio personalmente ringraziare i lettori per essersi uniti a noi in quest’avventura. Realizzare fumetti non è un compito facile, ma l’incoraggiamento, l’entusiasmo e i complimenti del nostro pubblico sono ciò che gli dà valore. Mi sono divertito un mondo a esplorare il lato inquietante dell’Universo Marvel tramite il nostro adorabile cast di reietti e spero che tutti ricorderete con affetto Howling Commandos of S.H.I.E.L.D.

Ci vuole un piccolo esercito di professionisti per realizzare comics nei tempi previsti e in questa serie ho lavorato con alcuni dei migliori. Un grazie formato Orrgo al disegnatore Brent Schoonover e al colorista Nick Filardi che hanno rispettato egregiamente le nostre deadline e ci fa fatto spalancare gli occhi davanti a ogni tavola. Questi ragazzi sono davvero bravi e sarei disposto ad affrontare ogni sfida, assieme a loro. Avere degli artisti di talento come compagni di viaggio è sempre un onore e io plaudo a voi, Commandos.

Questo fumetto è stato portato in vita dallo sforzo editoriale di Katie Kubert, Christina Harrington, Tom Brevoort e Jon Moisan. Gli editor sono come i Dr. Frankenstein che infondono vita alle serie e certamente hanno aiutato a cucire questo mostro e renderlo una gioia per gli occhi. Per mesi e mesi hanno aiutato a realizzare, perfezionare e scolpire questa storia ed è stato un onore collaborare con loro.

Finito! Ci vediamo alla prossima.

Frank J. Barbiere

 

Quand’ero un ragazzino, la maggior parte dei miei comics venivano da mercatini delle pulci e dell’usato. Perlopiù avevo albi horror della Marvel degli anni Settanta: Man-Thing, Werewolf by Night e Tomb of Dracula. Hanno formato il mio amore per ogni genere di mostro e mi hanno ovviamente trasformato in un Marvel Zombie.

Da disegnatore, fantastichi sempre sui fumetti che vorresti disegnare per la Casa delle Idee. Quando la Marvel mi ha chiesto di lavorare a questa serie non potevo crederci. Howling Commandos of S.H.I.E.L.D. era tutto ciò che potevo sperare.

Grazie a Frank per aver raccontato una grande storia e per essere un grande collega, a Nick Filardi per aver regalato dei meravigliosi colori alla Mario Bava ai miei disegni, a Joe Caramanga per il vigoroso lettering, ai nostri editor – Katie, Christina, Tom e Jon – per essere stati entusiasti quanto lo eravamo noi mentre seguivano altri venti splendide serie.

Infine, grazie a tutti coloro che ci hanno letti. Realizzare un fumetto per tutti voi, Marvel Monster Kids, è stato un piacere, giovani o vecchi che siate. Speriamo di avervi resi dei fan di un personaggio che non avevate mai visto, sia che fosse un vecchio protagonista dei fumetti di Kirby come Orrgo, sia che fosse uno nuovo come Glyph. Forse ora torneranno nelle ombre, ma ho la sensazione che non ci resteranno a lungo. Sono troppo divertenti.

Brent

 

 

Fonte: Comic Book Resources