Lucifer, anche noto come Stella del Mattino, è un personaggio DC Comics (Vertigo) creato da Neil Gaiman e Sam Kieth, apparso per la prima volta sulle pagine di Sandman #4 (1989). Lucifer è l’Angelo Caduto di Dio, nonché il sovrano dell’Inferno, e dunque moderna caratterizzazione di Satana.

Nella realizzazione, Gaiman ne ha modellato la fisionomia basandosi sui caratteri fenotipici di David Bowie (sebbene il look abbia subito diverse modificazioni nel tempo) e l’indole prendendo libero spunto dalla versione del personaggio presente in Paradiso Perduto di John Milton.

 

Prima apparizione

Dopo essere stato il Signore dell’Inferno per 10.000.000.000 di anni, Lucifer decide di abbandonare il suo ruolo a seguito di una diatriba persa con Sogno degli Eterni, al quale affida le chiavi del suo regno. Annoiato della sua lunghissima esistenza, che arriva a considerare come un’ingiusta punizione a seguito della sua ribellione contro Dio, l’Angelo Caduto caccia tutti i demoni e le anime dannate dal suo dominio e chiude a chiave i cancelli dell’Inferno. L’amministrazione di questo regno passa in seguito nelle mani di due Angeli, Duma e Remiel, mentre Lucifer si reca sulla Terra, per iniziare una nuova vita prima a Perth, in Australia, e in seguito a Los Angeles, California.

 

Una nuova vita

Lucifer 01Dopo essere apparso in Sandman, Lucifer si guadagna una sua longeva serie personale omonima scritta dallo sceneggiatore Mike Carey per tutti i suoi 75 numeri. Nella nuova fase della sua esistenza, il personaggio si trova a dirigere un piano bar chiamato Lux e situato a Los Angeles, assieme alla sua consorte, Mazikeen, la quale appartiene alla razza demoniaca nota come Lilim, discendente di Lilith.

Purtroppo per lui, la nuova vita di Lucifer viene continuamente disturbata da alcune presenze connesse al suo passato. L’intento dell’ex Signore dell’Inferno è quello di creare un mondo che sia in aperta competizione con quello di suo padre, Yaweh. A causa di ciò, Lucifer si trova a scontarsi persino con suo fratello, l’Arcangelo Michele (Michael Demiurgos) e con sua nipote Elaine Belloc. Nel corso della serie appaiono svariati personaggi appartenenti alle religioni giudaica e cristiana, oltre che alle mitologie norrena e orientali. In Lucifer fanno da guest-star anche gli stessi protagonisti di Sandman, a partire da Morfeo, oltre che i suoi fratelli Eterni: Morte, Delirio e Destino (con il quale il protagonista è in aperto contrasto).

Con la conclusione della testata, Dio e Satana non fanno più parte dell’universo, ora presieduto dalla suddetta Elaine Belloc. Vengono inoltre creati sia un nuovo Paradiso che un nuovo Inferno, fortemente ispirati dalle influenze dell’umanità (e “super-umanità”) moderne.

Il tema portante di Lucifer è sostanzialmente il concetto stesso di “libero arbitrio” e attorno a esso ruotano praticamente tutte le vicissitudini narrate. Il protagonista vede se stesso come una forza di ribellione che possa ispirarne altre, combattendo contro la “tirannia della predestinazione”.

 

I Nuovi 52

Con la nascita del nuovo Universo DC in occasione del reboot editoriale noto come I Nuovi 52, una nuova versione di Lucifer fa il suo esordio. Questa è più improntata sulla tradizione religiosa legata al personaggio, che viene ritratto come un essere crudele e sadico, e soprattutto nuovamente sul trono dell’Inferno. Per combattere la noia, Lucifer si diletta a possedere e torturare le anime dei mortali.

Una nuova serie intitolata Lucifer ha da poco fatto il suo esordio negli USA e racconta le avventure di questa nuova versione del Signore dell’Inferno.

 

Lucifer 03