Quebrada è la seconda scommessa vinta dopo Rim City da parte dell’ex Progetto Atomico, oggi Radium (per motivi legati a un conflitto di registrazioni di marchi). Grazie al successo ottenuto con la campagna di crowdfunding, saldaPress ha ristampato Quebrada – La città delle maschere, arricchita da un episodio inedito disegnato da Matteo Scalera e scritto dall’ideatore della serie, Matteo Casali. Alla prossima edizione di Lucca Comics & Games, l’etichetta indipendente e la casa editrice emiliana proporranno il secondo atto della saga: Quebrada – Seconda caduta.

Il volume in oggetto offre ai lettori italiani l’occasione di riscoprire un fumetto originale, costruito attorno al mondo della lotta libera messicana, la variante latino-americana del wrestling: la Lucha Libre. “Quebrada” in spagnolo significa “gola” o “burrone” ed è l’eloquente nome della città dove viene ambientata la vicenda: una metropoli dominata dalla corruzione e dalla criminalità organizzata, dove sono i luchadore, arroganti e violenti dentro e fuori il ring, a governare e a dettare legge. La supremazia della fazione capeggiata da Rey Negro viene messa in discussione da un suo ex pupillo, Ultra Sombra, che osa addirittura coniare una propria cintura per il campionato mondiale di Alianza de Lucha Libre a innescare a una guerra tra clan. È questa la trama dell’episodio inedito raccolto in questo brossurato che racconta, come da titolo, La notte in cui tutto ebbe inizio.

I primi cinque capitoli introducono alcuni dei personaggi principali e le regole, il codice d’onore che i lottatori dovrebbero rispettare; il condizionale è d’obbligo. Tra loro si distingue La Cruz, un cane sciolto, che sembra estraneo ai giochi di potere. Nella seconda metà dell’albo spicca l’affascinante figura di Pasión, figlia illegittima di Rey Negro. Sono quattro racconti in cui ogni elemento è in bianco e nero, tranne il rosso dell’abbigliamento della protagonista, splendida e travolgente attraverso l’interpretazione di Grazia Lobaccaro, Andrea Accardi e Giuseppe Camuncoli. Sono le tavole più intriganti e intense, anche se tutto il resto, affidato al colore e a un nutrito team di artisti internazionali, risulta un affresco appassionante, una trasposizione convincente di un ambiente insolito e poco conosciuto dalla maggioranza del pubblico italiano.

Matteo Casali trasforma questa lontana realtà in una graphic novel articolata, palpitante. I suoi campioni portano una maschera come i supereroi americani, con cui è abituato a cimentarsi lo scrittore reggiano, ma si trovano perlopiù all’opposto del loro spettro morale. Quebrada è una versione inconsueta di crime story e soprattutto una nuova prospettiva sui lati oscuri dell’animo umano e della nostra società contemporanea.