Aquaman 01Aquaman, il cui nome all’anagrafe è Arthur Curry, è un supereroe della DC Comics creato nel 1941 da Mort Weisinger e Paul Norris sulle pagine di More Fun Comics #73. Figlio di un terrestre, Tom Curry, e della regina di Atlantide, Atlanna, è uno dei membri fondatori della Justice League, oltre a essere il leader di un altro gruppo di meta-umani conosciuto con il nome de Gli Altri.

La storia del personaggio pre-Flashpoint

Nella versione classica del personaggio, Aquaman nacque ad Atlantide e venne battezzato con il nome di Orin. Questi era figlio del mago Atlan, il cui spirito inseminò la principessa Atlanna. Il piccolo Orin nacque con i capelli biondi (ereditati dal padre), evento assai raro fra la popolazione atlantidea: difatti, i bambini con questa caratteristica fenotipica venivano considerati un cattivo presagio, poiché portatori di sventura che veniva ricordata come Maledizione di Kordax. Il neonato fu dunque abbandonato a se stesso, contro il volere della madre, e sopravvisse solo grazie a un branco di delfini, fra i quali crebbe. Successivamente, dopo aver compreso di non appartenere a questa specie di mammiferi marini, Orin giunse sulle terraferma, per essere allevato dal guardiano del faro di Amnesty Bay, nel Maine, Tom Curry e da sua moglie. Orin fu dunque ribattezzato come Arthur.

Divenuto adulto, Arthur vagò per il pianeta alla ricerca della propria identità e del suo posto nel mondo. Nel tempo, il giovane comprese di avere abilità sovra-umane, in termini di forza e resistenza, oltre alla capacità di respirare sott’acqua e comunicare telepaticamente con ogni specie marina. Dopo un incontro con Flash, decise di utilizzare i suoi poteri per difendere gli esseri umani dalle ingiustizie: a seguito delle sue prime eroiche gesta, i media di tutto il mondo lo ribattezzarono con il nome di Aquaman, il quale diede vita alla prima versione della Justice League of America, assieme a Flash (Barry Allen), Lanterna Verde (Hal Jordan), Black Canary e Martian Mahunter, come visto sulle pagine di The Brave and The Bold #28 (1960).

Aquaman 02Successivamente, Arthur venne a conoscenza delle sue reali origini atlantidee, grazie al fido alleato Vulko: ben presto, Aquaman divenne il legittimo re di Atlantide, sposando Mera, principessa di un mondo sottomarino originario di un’altra dimensione. In questo periodo, il personaggio trovo anche una spalla, conosciuta come Aqualad.

Più tardi, Aquaman e Mera diedero alla luce il loro primogenito, Arthur Jr., il quale venne però ben presto assassinato brutalmente dalla nemesi per eccellenza del personaggio, Manta Nera, il quale nutriva un misterioso quanto viscerale odio verso il re di Atlantide e il mare in generale, a causa di un trauma passato.

A seguito di questo lutto, Mera decise di abbandonare Arthur, il quale venne poi a scoprire di aver avuto un altro figlio di nome Koryak, da un amore giovanile e perduto, Kako, uccisa dal villain conosciuto come Signore degli Oceani, il quale altri non era che Orm, fratellastro di Aquaman.

Sconvolto da tutti questi eventi, il personaggio danzò a lungo sul baratro della follia, facendosi crescere barba e capelli, arrivando persino a perdere una mano a causa del nemico noto come Cariddi (il quale fece perversamente divorare l’arto da un branco di piranha!). La mano mancante fu sostituita dapprima con un uncino, poi con un arto artificiale, e poi ancora di una composta di una lega indistruttibile, dono della Dama del Lago, conosciuta da Arthur in Irlanda.

Morte e resurrezione

Aquaman 03Aquaman fu il fondatore della città conosciuta come Sub Diego, dopo che quella californiana di San Diego sprofondò nell’oceano a causa di un terremoto. Misteriosamente, infatti, gli abitanti della stessa svilupparono la capacità di respirare sott’acqua, a seguito di questo evento. Sub Diego divenne anche la nuova casa degli atlantidei sopravvissuti alla distruzione della loro città da parte dello Spettro, evento narrato nella miniserie Crisi Infinita.

Tempo dopo, gli abitanti terresti che abitavano Sub Diego, iniziarono a perdere tale capacità propria degli atlantidei. A questo punto, Aquaman strinse un rischioso patto con alcune divinità marine, al fine di salvarli. Grazie a potere concessogli da questo accordo, Orin ottenne la forza di sollevare Sub Diego dalle profondità marine, per riportarla sulla terraferma.

Il suddetto patto però, aveva un rovescio della medaglia: Aquaman si tramutò ben presto infatti in una creatura nota come Abitante degli Abissi, cosa che gli costò la sua stessa natura umana e, in seguito, la vita.

Nel corso della miniserie La notte più profonda, Aquaman tornò “in vita”, come Lanterna Nera, in un evento che vide il ritorno del super-villain Nekron. Fortunatamente, però, l’apparizione della Entità della Vita, e l’avvento della Lanterna Bianca, consentì ad Arthur di tornare davvero fra i vivi e poter continuare a fare del bene, come mostrato nella saga Il giorno più splendente.

Aquaman dei Nuovi 52

Aquaman 04Nel corso del reboot editoriale della DC Comics del 2011, denominato Nuovi 52, molte cose sono state cambiate retroattivamente nello status quo del personaggio, come un po’ per tutti i character della casa editrice.

Per prima cosa, Arthur diviene figlio biologico di Tom Curry e della atlantidea Atlanna, cosa che lo rende a tutti gli effetti per metà umano e per metà atlantideo. Questa divergenza si traduce nel fatto che adesso Aquaman può sopravvivere indistintamente sott’acqua e sulla terraferma, sebbene la lontananza dall’elemento marino lo indebolisca parzialmente e progressivamente nel tempo.

Aquaman è di nuovo sposato con Mera, la quale è una sangue blu di Xebel, colonia ribelle i cui abitanti furono esiliati da Atlantide nel passato remoto. Nella sua serie regolare, inizialmente affidata a Geoff Johns (testi) e Ivan Reis (matite), il personaggio abita sulla terraferma, e ha rinunciato a ogni velleità sul trono di Atlantide. Il suo scopo è quello di aiutare il prossimo, individualmente o assieme agli altri membri della Justice League.

La prima minaccia che l’eroe è costretto ad affrontare è quella rappresentata dai mortiferi abitanti della Fossa, creature mostruose sfuggite dalla loro secolare prigionia impostagli dagli atlantidei.

Aquaman 05Successivamente, si viene a scoprire che Aquaman aveva militato, in gioventù, in un altro gruppo di eroi, sebbene clandestino: Gli Altri. I componenti di tale team sono in possesso ognuno di un mistico oggetto originario di Atlantide, il quale dà a ciascuno una differente abilità. Arthur dovrà riunirsi ai suoi compagni del passato per fermare la sequela di omicidi portati avanti da Manta Nera. Tale storia e personaggi ebbero talmente successo da dar vita a una (sfortunata) serie spin-off intitolata Aquaman and The Others.

In seguito, Arthur è costretto ad affrontare l’invasione e la distruzione della terraferma da parte degli atlantidei guidati dal loro re, Orm, fratellastro di Arthur: la guerra che ne scaturirà, la quale vedrà coinvolti svariati eroi, nascerà da un elaborato stratagemma di Vulko, il quale si rivela essere un traditore, che fa credere agli abitanti di Atlantide di essere stati attaccati dai terrestri, e viceversa.

Aquaman e la Justice League riusciranno a sconfiggere gli invasori, cosa che portò all’arresto di Orm. Con riluttanza dunque, Aquaman dovrà dunque di divenire il nuovo sovrano di Atlantide, carica che riveste ancora oggi.

Aquaman al cinema

Prossimamente, il personaggio farà il suo esordio anche sul grande schermo nel film Batman v Superman: Dawn of Justice (2016), diretto da Zack Snyder, il quale getterà le fondamenta del DC Comics Cinematic Universe. In questa occasione, Aquaman sarà interpretato da Jason Momoa (Game of Thrones, Conan the Barbarian), il quale tornerà a vestire i panni del character anche nel film dedicato al personaggio, Aquaman, il quale è previsto per il 2018. Probabile anche una sua partecipazione a Justice League – Part 1 (2017) e Part 2 (2019), sempre diretti da Snyder.

 

Aquaman 06